Menù

Recupero dati da hard disk? Cosa non fare!

12 Ottobre 2012

Capita spesso che in caso di impossibilità di lettura dei dati presenti su un hard disk, il cliente decida di effettuare operazioni maldestre per provare ad accedere ai dati. Queste operazioni nella maggior parte dei casi incidono negativamente sul successivo recupero dei dati e spesso ne provocano la totale cancellazione.
In questo post vi diamo dei consigli su cosa non fare in caso di danneggiamento dell’hard disk.

In primo luogo, in caso di rumori provenienti dal disco, evitare di insistere continuando la lettura del dispositivo. La continua lettura su una superficie del disco danneggiata, danneggia ulteriormente la superficie magnetica interessata con conseguente perdita dei dati contenuti in essa.

Più si prova a forzare le letture, minore è poi la possibilità di recupero. Nel caso in cui il vostro supporto presenti rumori meccanici interni, l’unica soluzione è quella della lavorazione a livello hardware in centri di recupero dati qualificati, nei quali può essere aperto il supporto in ambiente asettico certificato e sostituita la parte danneggiata.

Purtoppo in questo settore capita molto spesso che “presunti tecnici” tentino in primo luogo l’apertura del supporto, senza dovute attrezzature e soprattutto in ambiente “domestico”. In questa circostanza il recupero diventa difficile se non impossibile inquanto l’apertura dell’hard disk in ambiente non asettico provoca il deposito della polvere sulle superfici dei piatti. Tale polvere depositata sui piatti magnetici quando entra in contatto con la testina di lettura non fa altro che rigare fisicamente la superficie dell’hard disk, rendendo vano qualsiasi altro tentativo successivo per recuperare i dati.
Quindi il consiglio che diamo a tutti i nostri lettori è quello di non far aprire l’hard disk da “amici” o “tecnici improvvisati” perché una volta aperto il supporto le percentuali di recupero si abbassano notevolmente.

Noi di Recovery Data offriamo una diagnosi gratuita e non impegnativa che ci permette di verificare il reale danno dell’hard disk con le relative apparecchiature professionali di cui disponiamo.
Non affidatevi al caso per il recupero dei vostri dati, spesso il primo tentativo che si può effettuare può essere anche l’ultimo!

Recupero dati da hard disk? Cosa non fare! ultima modifica: 2012-10-12T08:50:47+02:00 da Staff

Richiedi Informazioni

Per ricevere informazioni aggiuntive, chiamaci subito oppure compila il form!
Compila
il form

Richiesta Informazioni

Iscrivimi alla newsletter di Recovery Data

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate

Invio in corso...
Si è verificato un errore di convalida. Controlla i campi obbligatori ed invia nuovamente il messaggio.
Il tuo messaggio è stato inviato con successo. Grazie.

Tags


Perchè
scegliere noi

Prezzi
competititvi
Recupero
dati da
TUTTI
i dispositivi
PAGHI
SOLO
i dati che
recuperiamo
MASSIMA
riservatezza
dei vostri dati