Salvaguardare i dati: ecco 3 diversi metodi di backup.

7 febbraio 2018
Salvaguardare i dati ecco 3 diversi metodi di backup.

Per chi possiede un computer, perdere i dati può essere davvero una “catastrofe”. Questo oggetto elettronico infatti, è diventato di massima importanza per gli utenti, non tanto per questioni economiche bensì per tutto quello che vi è salvato all’ interno.
Un solo dispositivo dove memorizzare i dati però, non è totalmente affidabile, bisogna effettuare diverse copie su diversi dispositivi, in maniera frequente. Esistono, infatti, diversi metodi di backup, vediamo quali sono i migliori.

Metodi di Backup

HARD DISK o SSD ESTERNO
Il dispositivo che maggiormente viene utilizzato come prima scelta, per effettuare un backup, è senz’ altro l’ hard disk esterno o SSD. Questi, sono davvero molto comodi e molto pratici per essere trasportati. Ne esistono di diverse dimensioni, partono da 500GB fino ad arrivare a 8 TB ( sono usciti ultimamente anche dei prototipi da ben 12 TB), e i costi sono abbastanza accessibili, sopratutto per quelli da piccole capacità. Lo svantaggio di questi device è che sono molto fragili e possono danneggiarsi con facilità. Ma ricordiamo che anche se vittima di un danno meccanico si possono recuperare i dati grazie a ditte specializzate.
Se il computer, poi, dispone anche della porta Usb 3.0, possono essere anche molto veloci nel trasferimento.

PENDRIVE o FLASH DRIVE
Altro dispositivo molto utilizzo per compiere il backup dei dati è la pendrive. Anche questa è molto comoda per spostamenti dato le sue piccole dimensioni, alcune infatti possono essere non più grandi di una moneta. Rispetto agli hard disk, queste hanno capacità inferiori, e rispettivamente anche costi minori.
Anche le flash drive hanno come svantaggio il fatto di danneggiarsi con facilità.

CLOUD STORAGE
Un’ opzione di backup molto innovativa e rivoluzionaria è quella dei servizi Cloud. Questi permettono di archiviare i dati, non più su dispositivi fisici, bensì su uno spazio in rete all’ interno di molteplici server virtuali. Proprio per questo è stato chiamato Cloud, ovvero sulla “nuvola”. Usarlo è semplicissimo, basta avere una connessione internet.
Qui non vi è lo svantaggio di fragilità e di danneggiamento ma vi sono altri due tipi di svantaggi. Il primo, risale alla perdita dei dati, ovvero che se in qualche modo vengono accidentalmente cancellati non vi è alcun modo per poter recuperare. Il secondo svantaggio invece riguarda il costo, sopratutto mettendolo a paragone con la capacità messa a disposizione.

 

 

Fonti:

https://goo.gl/XKF9xt

https://goo.gl/XiZneQ

 

Salvaguardare i dati: ecco 3 diversi metodi di backup. ultima modifica: 2018-02-07T12:01:41+00:00 da Staff


Tags


Perchè
scegliere noi

Prezzi
competititvi
Recupero
dati da
TUTTI
i dispositivi
PAGHI
SOLO
i dati che
recuperiamo
MASSIMA
riservatezza
dei vostri dati