Menù

Come proteggere i dati delle chiavette Usb

20 Aprile 2020
proteggere i dati delle chiavette USB

La protezione dei dati contenuti all’interno di chiavette Usb è spesso sottovalutata, forse perché si pensa che i dati che si trovano su un supporto esterno siano automaticamente al sicuro, ma non è così.

Per questo consigliamo di criptare i dati con una password, così da vietare l’accesso non autorizzato ai file ed evitare conseguenze drammatiche in seguito all’eventuale furto o smarrimento della pendrive.

Questo è particolarmente importante anche ai fini della legge, poiché il regolamento generale sulla protezione dei dati approvato in sede europea (GDPR) è in vigore e impone ad aziende e professionisti di crittografare i dati contenuti nei diversi supporti di memorizzazione.

Come mettere la password ad una chiavetta Usb

Come mettere la password ad una chiavetta USB
Esistono diversi metodi per creare una password che protegga l’accesso a una chiavetta Usb, sia con software di terze parti da installare sul vostro Pc o Mac, sia con tool nativi.

Cominciamo dalla funzione nativa, che in realtà è sconosciuta alla maggior parte degli utenti dei computer, si chiama BitLocker, ed è decisamente vantaggiosa anche perché non va ad occupare spazio sulla chiavetta; inoltre, assicura la massima compatibilità su qualsiasi tipo di sistema operativo Microsoft.

Proteggere con una password una chiavetta Usb senza programma

come inserire password su pendrive usb senza installare programmi

BitLocker è integrato nelle ultime versioni di Windows: per verificare se è presente sul vostro pc, verificate che sia presente il chip TPM (Trusted Platform Module), un chip installato sulle schede madri più moderne e dotato di una coppia di chiavi crittografiche uniche che lo rendono univocamente identificabile, oltre a un motore a crittografia asimmetrica per cifrare i dati.

Per verificare se il pc è dotato di un chip TPM, è sufficiente premere la combinazione di tasti Windows+R quindi digitare tpm.msc e premere Invio. In caso di messaggio di errore, il chip non è presente oppure non è stato attivato dal BIOS. In quest’ultimo caso, si dovrà accedere al BIOS e cercare l’impostazione Trusted Platform Module (TPM) o simile e attivarla manualmente.

Per trovare il programma BitLocker, una volta abilitato, non bisogna fare altro che andare nel Pannello di Controllo, per poi cliccare sulla finestra Crittografia unità BitLocker e recarsi sulla tab Sistema e Sicurezza. Così si può scegliere l’unità disco o – in questo caso – la chiavetta USB che si è intenzionati a proteggere.

Per la scelta di una password sicura, consigliamo di leggere l’articolo che abbiamo dedicato all’argomento, dopodiché basta cliccare su Attiva BitLocker: a questo punto viene chiesto di digitare la password in questione. Volendo, si ha anche l’opportunità di stampare una chiave o di salvare un file per recuperare la password nel caso in cui la si dimentichi: un’opzione che è bene non sottovalutare, per evitare le conseguenze disastrose di un momento di distrazione.

Per di più, è disponibile anche un’altra funzione, grazie alla quale si può configurare una smart card, sempre in vista di un eventuale sblocco. Usare BitLocker è il modo più semplice per proteggere una chiavetta Usb con password senza installare un programma.

I migliori software per cifrare file

VeraCrypt

Si tratta di un software utilizzato per la cifratura “on the fly” ( al volo). VeraCrypt adopera diversi algoritmi e standard di crittografia, rendendo inaccessibili ai non autorizzati sia singoli file che interi hard disk, pendrive o spazi cloud.

VeraCrypt funziona su Windows, Linux e Mac, e dà la possibilità di creare volumi nascosti, resi visibili solo a chi possiede la chiave di cifratura e usa questo tool per accedere. VeraCrypt è un software gratuito e open source.

Rohos Mini Drive

Rohos Mini Drive è un software molto utilizzato, che adopera come sistema per proteggere i dati della chiavetta Usb l’algoritmo dell’AES ovvero Advanced Encryption Standard.
Questo software crea una partizione nascosta e criptata sulla memoria USB flash drive, nella versione free consente di crittografare fino a 8 GB di dati, inoltre, tramite il Rohos Disk Browser portatile, installato direttamente sulla flash drive, non avrai bisogno di driver di crittografia in locale. Successivamente, è possibile accedere ai dati protetti ovunque.

Come crittografare una chiavetta Usb su Mac

Se si utilizza un Mac è possibile adoperare il sistema di cifratura integrato, Utility Disco.

Per prima cosa, dovrai necessario formattare la chiavetta Usb o l’unità esterna con il file system HFS + di Apple.Questa formattazione cancellerà tutti i file memorizzati sul device, il che significa che dovresti eseguirne il backup.

Scegli l’unità flash e formattala. Nella finestra popup, specifica il file system (FAT o exFAT se vuoi renderla compatibile con Windows), e fare clic su Cancella in basso a destra per formattare l’unità.

Dopo aver avviato l’applicazione Utility Disco, apri il menu File le seleziona le voci Nuova immagine > Immagine vuota per creare un file immagine cifrato.

Nella finestra che compare, assicurati che sia selezionata la voce Immagine disco lettura/scrittura nel menu Formato immagine, scegli il tipo di codifica che preferisci tra Codifica 128-bit AES (consigliata) e Codifica 256-bit AES (più sicura, ma più lenta) e, nella finestra che si apre, compila i campi Password e Verifica con la password che hai scelto per proteggere il file immagine da creare.

Fai clic con il tasto destro del mouse sul Finder, selezionare Encrypt e aggiungi una password. Il processo può richiedere alcuni minuti, in base alle dimensioni della pendrive Usb. Al termine dell’operazione, avrai un’unità Usb protetta da password e crittografata. Per accedere al file, dovrai fare doppio clic sulla sua icona che si trova sulla Scrivania, aprire il file .dmg cifrato e digita la password che hai impostato precedentemente.

Dopodiché, potrai copiare i file che vuoi cifrare all’interno del file immagine (come se fosse una “normale” cartella) e il gioco è fatto.

Al termine del lavoro dovrai poi espellere l’unità Usb dal Mac facendo clic destro sulla sua icona presente sulla Scrivania e selezionando la voce Espelli dal menu contestuale.

Proteggere dati su chiavetta Usb con password cifrata

I metodi per proteggere i file contenuti in una chiavetta Usb sono diversi, scegli con attenzione quello che fa al caso tuo e non sottovalutare l’importanza di una password efficace.

Come proteggere i dati delle chiavette Usb ultima modifica: 2020-04-20T10:37:11+02:00 da Staff

Richiedi Informazioni

Per ricevere informazioni aggiuntive, chiamaci subito oppure compila il form!
Compila
il form

Richiesta Informazioni

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate

Invio in corso...
Si è verificato un errore di convalida. Controlla i campi obbligatori ed invia nuovamente il messaggio.
Il tuo messaggio è stato inviato con successo. Grazie.

Tags


Perchè
scegliere noi

Prezzi
competititvi
Recupero
dati da
TUTTI
i dispositivi
PAGHI
SOLO
i dati che
recuperiamo
MASSIMA
riservatezza
dei vostri dati