Menù

Recupero dati da Memorie Flash e SSD

9 Marzo 2016
Recupero dati da Memorie Flash e SSD

Anche il recupero dati da Memorie Flash e SSD fa parte della vasta gamma di opportunità messe a disposizione dai centri di recupero dati.
La procedura seguita, in questo caso, fa riferimento ai cosiddetti chip TSOP.
La maggior parte delle schede SD, le chiavette USB e le schede compact flash, infatti, condividono con i dischi allo stato solido (gli SSD, appunto) il fatto che i dati vengono memorizzati dentro questi TSOP, che in ogni dispositivo possono essere anche più di uno. In linea di massima l’architettura è la stessa, anche se evoluta e sviluppata in modi differenti: il traffico di informazioni – sia quello in ingresso che quello in uscita – viene tradotto da un controller, che non è altro che un chip che dirotta tali informazioni in direzione di un certo componente di memoria sulla base di un preciso schema che cambia in base al modello e alla configurazione del controller.
Il recupero dati da Memorie Flash e SSD non è così semplice, anche perché sono diversi gli interventi che possono essere applicati, a seconda del tipo di problema e della tecnologia. Nel caso in cui la memoria sia ancora riconosciuta dal pc, in genere si è in presenza di problemi logici che possono essere risolti con software che si trovano sul mercato. Lo stesso vale per i casi in cui si può visualizzare la corretta dimensione della memoria.
Il recupero dati da Memorie Flash e SSD diventa un po’ più impegnativo, invece, nel momento in cui il disco, la chiavetta o la card non sono riconosciuti: a questo punto non si può fare a meno dell’intervento di un tecnico esperto, che sia in grado di padroneggiare con la massima attenzione la diagnostica dei componenti elettronici. Va ricordato, ad ogni modo, che quasi sempre i problemi che sorgono hanno a che fare con dei danni fisici – per esempio seguenti a una caduta del dispositivo o a un urto -, mentre in altri casi possono esserci dei problemi dovuti a scosse elettrostatiche o a scosse elettriche che si palesano quando le memorie vengono maneggiate.
Se la memoria non può essere sistemata né messa in condizione di offrire i dati che contiene, i chip di memoria TSOP possono addirittura essere dissaldati: ciò è possibile, ovviamente, unicamente in un centro specializzato nel recupero dati da Memorie Flash e SSD, i cui tecnici sono in grado di leggere il contenuto dei chip uno dopo l’altro, così che i dati presenti possano essere riconcatenati direttamente nelle celle singole e le informazioni memorizzate possano essere ricostruite.
Pur con le dovute differenze, il procedimento è simile a quello che viene messo in atto nel momento in cui si effettua la ricostruzione Raid.

Recupero dati da Memorie Flash e SSD ultima modifica: 2016-03-09T15:03:28+01:00 da Staff

Richiedi Informazioni

Per ricevere informazioni aggiuntive, chiamaci subito oppure compila il form!
Compila
il form

Richiesta Informazioni

Iscrivimi alla newsletter di Recovery Data

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate

Invio in corso...
Si è verificato un errore di convalida. Controlla i campi obbligatori ed invia nuovamente il messaggio.
Il tuo messaggio è stato inviato con successo. Grazie.

Tags


Perchè
scegliere noi

Prezzi
competititvi
Recupero
dati da
TUTTI
i dispositivi
PAGHI
SOLO
i dati che
recuperiamo
MASSIMA
riservatezza
dei vostri dati