Menù

Sovrascrittura dei file, come fare per ripristinare dati cancellati

23 Novembre 2020
Sovrascrittura dei file, come fare per ripristinare dati cancellati

Una delle domande che è capitato a tutti di fare è se c’è un modo di recuperare un file sovrascritto. La risposta è sì, ma la procedura non è semplice e soprattutto non sempre è possibile.

Sovrascrivere un file vuol dire cancellarlo parzialmente o totalmente e per recuperare una grande quantità di file, soprattutto se sono particolarmente importanti, è opportuno affidarsi ai nostri servizi di recupero e ripristino file da ogni tipo di dispositivo.

Prima di tutto, distinguiamo fra i vari tipi di sovrascrittura ed elenchiamo le possibili operazioni di recupero di singoli file.

Come funziona il processo di sovrascrittura

Recupero file sovrascritti

Una delle azioni consigliate, quando avviene la cancellazione di un file per errore, è di non effettuare altre operazioni su quel dispositivo, affinché non si attivi il processo di sovrascrittura, che può compromettere il ripristino. I dati eliminati, infatti, vengono allocati in una parte della memoria del device che non è accessibile all’utente, come se fossero nascosti; la formattazione veloce implica lo spostamento dei file, quindi è come se quei dati fossero cancellati in modo permanente.

Il Sistema Operativo, infatti, accede ai file tramite un indice, ma quando questi vengono eliminati dal cestino, il filesystem elimina anche la voce d’indice di quel file e, con la sovrascittura, avviene una sovrapposizione di nuovi file ai vecchi; nel caso in cui il nuovo file abbia lo stesso nome del vecchio, inoltre, ciò rende ancora più difficile l’eventuale recupero.

I livelli di sovrascrittura

Occorre distinguere fra sovrascrittura totale e sovrascrittura parziale: quella parziale può essere più o meno estesa e se i file non sono stati sovrascritti da altri sarà possibile recuperarli con opportune procedure di ripristino; quella totale implica che l’intera memoria occupata in precedenza dai dati cancellati sia stata sovrascritta in ogni settore dalla memorizzazione di nuovi file; in questo, potrebbe essere impossibile ripristinare i dati sovrascritti.

È compito degli specialisti in recupero dati verificare quale sia il tipo di sovrascrittura avvenuto su un device, analizzandolo con le strumentazioni che possono essere adoperate solo da un team qualificato.

C’è una differenza fra la tipologia di file sovrascritti? Alcuni sono più semplici da recuperare?

Consideriamo i file di uso ordinario, che solitamente sono:

  • File di testo (.TXT, .HTML);
  • File di testo formattato (.DOC, .DOCX, .ODT, ecc.);
  • File di fogli di calcolo e slide (.XLSX, .PPT, .PPTX ecc.);
  • File immagine (.JPG, .PNG, .BMP, .PSD, ecc.)

Prima di procedere con operazioni complesse, ad esempio smontando l’hard disk e rimontandolo come hd secondario, puoi controllare, se sei in ambiente Windows, se è attiva la Cronologia file.

Questa opzione deve essere stata attivata prima dell’eventuale cancellazione dei file, ma in ogni caso segnaliamo qui come fare: vai su Pannello di controllo > Sistema e sicurezza > Cronologia file, o anche il percorso Impostazioni > Sicurezza > Backup.

Nel primo caso, apparirà una finestra da cui puoi impostare un’unità rimovibile come destinazione del backup, decidendo – tra l’altro – cosa includere e cosa escludere dal backup.

Successivamente, la cronologia di versioni dei file sarà accessibile direttamente dalle Proprietà di ogni cartella soggetta a backup, purché, ovviamente, sia collegata la relativa unità di archiviazione.

Nel caso di file di testo o di file Excel, se esiste una versione del file che però non è quella corretta, su Windows puoi provare a fare un tentativo di ripristino cliccando con il tasto destro del mouse e poi sulla voce Proprietà: qui c’è la scheda “Versione precedente” che potrebbe consentire di ripristinare la versione immediatamente precedente di quel file (perciò non è detto che sia quella che ti occorre).

Per quanto concerne il ripristino delle impostazioni del sistema di Windows, questa funzione non ripristina i file salvati sull’hard disk, bensì rimuove programmi e impostazioni modificati tra la creazione del punto di ripristino e il momento in cui avvii l’unità di ripristino.

Come recuperare file sovrascritti su Mac OS

Dati sovrascritti come recuperarli

Il sistema di backup del Mac si chiama Time Machine e lo trovi tra le Applicazioni: questo consente di vedere le varie versioni di un file modificato nel corso del tempo, in base alla configurazione scelta e allo spazio disponibile (se il disco è pieno, le versioni più vecchie vengono eliminate). Questo è un backup di tipo incrementale che effettua delle istantanee dei file, chiamate snapshot, per riproporle appunto quando si consulta lo storico delle versioni; tuttavia, è indispensabile disporre di un hd esterno per eseguire il backup.

Anche in questo caso, il servizio deve essere stato attivato in precedenza per poter accedere alle versioni precedenti di un file eliminato per errore.

Il consiglio è, come sempre, di non tentare soluzioni improvvisate installando software di terze parti per non rischiare di fare danni più gravi e di compromettere le operazioni di ripristino dei dati sovrascritti.

sovrascrittura totale dei file

Sovrascrittura dei file, come fare per ripristinare dati cancellati ultima modifica: 2020-11-23T10:00:11+01:00 da Recovery Admin

Richiedi Informazioni

Per ricevere informazioni aggiuntive, chiamaci subito oppure compila il form!
Compila
il form

Richiesta Informazioni

Iscrivimi alla newsletter di Recovery Data

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate

Invio in corso...
Si è verificato un errore di convalida. Controlla i campi obbligatori ed invia nuovamente il messaggio.
Il tuo messaggio è stato inviato con successo. Grazie.

Tags


Perchè
scegliere noi

Prezzi
competititvi
Recupero
dati da
TUTTI
i dispositivi
PAGHI
SOLO
i dati che
recuperiamo
MASSIMA
riservatezza
dei vostri dati