Menù

Recupero dati RAID: vediamo come fare

18 Febbraio 2020
recupero dati RAID

Il recupero dati su RAID può essere un’operazione complessa, a seconda del tipo di infrastruttura e del danneggiamento specifico. Prima di andarla a delineare però, facciamo chiarezza su cos’è un sistema RAID.

Il RAID, Redundant Array of Independent Disks (ovvero insieme ridondante di dischi indipendenti), è un sistema di installazione raggruppata di più hard disk su uno stesso computer, in modo che gli stessi appaiono come un unico volume di archiviazione dei dati. Il sistema RAID presenta diversi vantaggi, vediamone alcuni:

  • Migliori prestazioni
  • Migliore resistenza ed affidabilità (è possibile rimpiazzare uno o più hard disk senza interrompere il funzionamento del sistema).
  • Incremento delle capacità di archiviazione

I livelli di RAID più diffusi sono: RAID 0, RAID 1, RAID 5. Descriviamo brevemente le caratteristiche specifiche.

Livello RAID 0

Il livello RAID 0 divide i dati in modo uniforme tra due o più dischi rigidi, senza però informazioni di parità o ridondanza. Il livello RAID 0, se da un lato consente un aumento delle prestazioni (la velocità di scrittura e lettura dei dati aumenta notevolmente), dall’altro presenta un’importante debolezza, che rende la dicitura RAID in parte impropria.

Se infatti viene a mancare un disco rigido, magari per guasto o danneggiamento, il sistema non consente l’utilizzo di dischi cosiddetti hot-spare (cioè hard disk di ricambio riconosciuti dal sistema).

Livello RAID 1

Nel livello RAID 1 il sistema presenta una maggiore sicurezza nella conservazione dei dati. Il RAID 1 infatti mantiene una copia integrale di tutti i dati almeno su due hard disk. In tal modo se un componente viene a mancare per guasto o danneggiamento, si avrà una copia dei dati almeno sul secondo disco rigido.

Tra gli svantaggi va annoverata una velocità di scrittura inferiore rispetto al RAID 0 (velocità ridotta a quella del disco più lento del sistema).

Livello RAID 5

Il livello RAID 5 è uno dei più diffusi e popolari (viene utilizzato sia su server che su controller raid installati su storage di rete o NAS.). In questa configurazione vi è una suddivisione dei dati a livello di blocco, con una distribuzione di parità tra tutti gli hard disk che compongono il sistema.

Il Raid 5, inoltre è usato da tutti i sistemi NAS o server che presentano più di 3 hard disk, sia Sas, Sata o Scsi. Questa configurazione presenta sia vantaggi che svantaggi:

  • Vantaggi: la parità è distribuita in modo tale da essere utilizzata per ripristinare i dati compromessi e le scritture sono velocizzate rispetto al sistema Raid precedente.
  • Svantaggi: le prestazioni sono leggermente più lente a causa della parità, rispetto ad un sistema Raid 0.

La perdita dei dati nei sistemi RAID

I sistemi Raid possono incappare in problemi sia di natura meccanica, come il danneggiamento delle superfici magnetiche causato dalla rottura delle testine, sia di natura logica, come un file system danneggiato o la corruzione del MBR, ma anche a causa di problematiche elettroniche. Le problematiche su un sistema RAID possono essere di varia natura, possiamo però sintetizzarle nelle seguenti:

  • Problemi di alimentazione (sbalzi di tensione o mancanza di corrente possono tradursi nel danneggiamento del sistema RAID)
  • Errata rebuild o guasto meccanico
  • Danneggiamento causato da un agente esterno (fuoco, acqua, ecc.)
  • Errore umano (formattazione, sovrascrittura o altro tipo di errore di tipo umano)

Qualunque sia la causa del danneggiamento del proprio sistema RAID, questo può tradursi nella perdita dei dati. Le operazioni di recupero dati possono essere di vario tipo, alcune particolarmente delicate e che quindi necessitano di strutture e personale specializzato.

Recupero dati RAID a Roma

Il nostro laboratorio è in grado di effettuare il recupero dati su sistemi RAID da qualsiasi tipo di hard disk Scsi, Sata, Sas e Storage di rete, NAS e Server. Abbiamo sviluppato nel corso del tempo un’alta percentuale nella riuscita del recupero dati, arrivando così al 98% dei risultati positivi ottenuti.

La nostra camera bianca per il recupero dei dati è un ambiente con certificazione ISO-5/Classe 100, vale a dire che dispone delle attrezzature hardware e software di ultimissima generazione. Inoltre disponiamo di un team specializzato e costantemente aggiornato su i più recenti sistemi hard disk e di archiviazione dei dati.

Utilizziamo la politica del “No Data No Cost”, ovvero nulla sarà dovuto nel caso in cui per qualche motivo i dati non vengano completamente recuperati.

Anche la riservatezza dei vostri dati sarà trattata con le massime precauzioni. Tutti gli interventi di recupero dati infatti verranno svolti nella nostra sede di Roma, non sono previsti trasferimenti a parti terze o intermediari.

Il servizio Recovery Data di recupero dei dati su sistemi RAID non è limitato alla sola città di Roma. Tramite corriere espresso siamo in grado di offrire i nostri servizi in tutta Italia ed è nostra cura garantire il trasporto dei supporti di archiviazione nella massima sicurezza.

Se riscontri dei problemi dunque su un sistema RAID, evita di modificare la disposizione dei componenti del sistema, o di utilizzare software per il recupero dati di dubbia provenienza o affidabilità (l’uso di un software è, in particolare, altamente sconsigliato se si sospettano danni che coinvolgono la meccanica del sistema RAID).

Contattaci tempestivamente e ti forniremo la nostra consulenza.

Recupero dati RAID: vediamo come fare ultima modifica: 2020-02-18T13:05:12+01:00 da Staff


Tags


Perchè
scegliere noi

Prezzi
competititvi
Recupero
dati da
TUTTI
i dispositivi
PAGHI
SOLO
i dati che
recuperiamo
MASSIMA
riservatezza
dei vostri dati